Accordi di SEPARAZIONE o di DIVORZIO dichiarati presso l'Ufficiale dello Stato Civile
(Responsabile del procedimento: Dott. Fabio Corbolante)
 

L'articolo 12 del Decreto Legge n.132/2014 (in vigore dall'11 dicembre 2014) prevede la possibilità di registrare in Comune l'accordo consensuale dei coniugi per la SEPARAZIONE PERSONALE o per il DIVORZIO (scioglimento del matrimonio o cessazione degli effetti civili del matrimonio).
L'accordo va fatto:
   - nel Comune di residenza dei coniugi;
oppure
   - nel Comune dove è stato iscritto o trascritto il matrimonio (Comune dove è stato fatto il matrimonio in Italia o Comune che ha registrato il matrimonio fatto all'estero).
Le dichiarazioni dei coniugi possono essere ricevute in Comune dall'Ufficiale dello Stato Civile SOLO e SOLTANTO SE:

  • NON ci siano FIGLI MINORI o figli maggiorenni incapaci o portatori di grave handicap o economicamente non autosufficienti (si intende "figli in comune dei coniugi richiedenti");
  • NON ci siano patti di trasferimento patrimoniale;
  • Le dichiarazioni siano rese PERSONALMENTE da ciascun coniuge (eventualmente assistito da proprio legale).

Se non è così: occorrerà rivolgersi ai propri avvocati per una convenzione di negoziazione assistita (art.6 del DL 132/2014), oppure seguire la procedura giudiziale.
Per procedere alla redazione dell'atto è necessario fare formale richiesta allegando dichiarazione, da parte di ciascun coniuge, sulla ricorrenza delle condizioni per poter ricevere l'accordo.
Gli interessati saranno richiamati per fissare la data di registrazione.
In sede di registrazione dell'accordo di separazione o di divorzio l'ufficiale dello stato civile inviterà i coniugi "a comparire di fronte a sè non prima di 30 giorni dalla ricezione per la conferma dell'accordo"(art.12 c.3 DL 132/2014).
In caso di mancata comparizione l'accordo non avrà effetto.
L'Ufficiale dello stato civile, una volta confermato l'accordo con la stesura di uno specifico atto alla presenza dei coniugi, provvederà alla annotazione a margine dell'atto di matrimonio e di nascita nei casi previsti.
Il giorno in cui viene firmato l'accordo dovrà essere pagato (c/o l'Ufficio Economato, sede Municipale) in contanti il diritto fisso di € 16,00 di cui alla tabella D allegato alla Legge n. 604/1962 (fissato in Euro 16,00 dalla Deliberazione di Giunta n. 3/2015).

Accordi di SCIOGLIMENTO dell’Unione civile presso l’UFFICIALE DELLO STATO CIVILE

L’articolo 1 comma 22 della legge n.76/2014 e l’articolo 6 comma 1  del DPCM del 23.07.2016 n.44 prevedono la possibilità di registrare in Comune  l’accordo di scioglimento dell’unione (che non ha bisogno di essere preceduto dalla separazione).  E’ consentita anche la dichiarazione disgiunta.

L'accordo consensuale, concluso ai sensi dell’art.12 del DL n,132/2014, va fatto:

- nel Comune di residenza delle parti;

oppure
- nel Comune dove è stato iscritta o trascritta la dichiarazione costitutiva dell’unione

Come nel caso dello scioglimento del matrimonio, le dichiarazioni delle parti possono essere ricevute in Comune dall'Ufficiale dello Stato Civile  solo se NON ci siano patti di trasferimento patrimoniale e se le dichiarazioni siano rese PERSONALMENTE dalle parti (eventualmente assistite da proprio legale). La previsione - relativa al matrimonio - che non ci siano FIGLI MINORI o figli maggiorenni incapaci o portatori di grave handicap o economicamente non autosufficienti (figli in comune delle parti richiedenti) si intende limitata ad eventuali figli adottivi.

Se non è così: occorrerà rivolgersi ai propri avvocati per una convenzione di negoziazione assistita (art.6 del DL 132/2014 e art 6 del DPCM n.44/2016).

 



Data ultimo aggiornamento: 18/05/2016

Ufficio di competenza: Stato Civile
Tel: +39 0422 6178
Fax: +39 0422 61799
Email: mail@comune.villorba.tv.it
Pec: protocollo.comune.villorba.tv@pecveneto.it
Indirizzo: Palazzo del Municipio - piazza Umberto I, 19
Orari: Riceve su appuntamento: Lunedì dalle 11:00 alle 13:00 e dalle 15:30 alle 17:30; martedì, giovedì e venerdì dalle 11:00 alle 13:00 e mercoledì dalle 09:00 alle 13:00.

Costi per l'utenza
Diritto fisso di € 16,00.